Tra i cardini su cui la Direzione Aziendale ha basato il proprio lavoro di riorganizzazione di ASReM, tramite anche il nuovo Atto Aziendale, vi sono indubbiamente l’empowerment e l’umanizzazione delle cure.

Per empowerment si intende il processo dell’azione attraverso cui le persone, le organizzazioni e le comunità acquisiscono competenza sulle proprie vite, con lo scopo di cambiare e migliorare il proprio ambiente sociale e politico per migliorare l’equità e la qualità di vita.

Umanizzazione è, invece, la “capacità di rendere i luoghi di cura e le pratiche medico assistenziali aperti, sicuri e senza dolore, conciliando politiche di accoglienza, informazione e comfort con percorsi assistenziali il più possibile condivisi e partecipati con il cittadino”.

L’umanizzazione delle cure, sia nell’ambito ospedaliero che in quello dell’assistenza territoriale, è un fondamentale indicatore che ASReM vuole utilizzare per l’analisi complessiva del sistema sanitario e della propria rete, per legittimare la centralità della persona prima ancora che del paziente/utente.

L’empowerment è invece una valida strategia di sanità pubblica capace di portare a migliori esiti di salute e ridurre le disuguaglianze d’accesso e di fruizione di sanità, attraverso una migliore e più consapevole partecipazione alla vita aziendale sia da parte degli operatori della sanità che dei cittadini.

Negli ultimi anni ASReM, insieme alla Regione Molise e ad Agenas, ha realizzato ben 2 attività di rilevazione del grado di umanizzazione delle proprie strutture, e lo ha fatto in collaborazione con i cittadini e con le associazioni di volontariato.

Le linee programmatiche all’interno delle quali si è scelto di potenziare il grado di umanizzazione di tutte le strutture ospedaliere molisane sono:

  1. Processi assistenziali e organizzativi orientati al rispetto e alla specificità della persona;
  2. Accessibilità fisica, vivibilità e comfort dei luoghi di cura;
  3. Accesso alle informazioni, semplificazione e trasparenza;
  4. Cura della relazione con il paziente e con il cittadino.

Migliorare l’assistenza tenendo ben presente il punto di vista della persona produce effetti diretti sui cittadini/utenti. Anche per questo ASReM ha poi, attraverso l’attività dell’URP aziendale, monitorato costantemente la soddisfazione degli utenti nei percorsi di ricovero attraverso questionari strutturati.

ASReM partecipa dal 2015 alla Consulta Civile (Consulta ciIVIca regionaLE), che è la Cabina di Regia regionale della Regione Molise sul tema dell’umanizzazione delle cure. L’Azienda ha adottato anche un Piano interno per l’umanizzazione delle cure, scaricabile da qui: ASReM_Umanizzazione.


 

Scarica il nuovo Programma di Audit civico aziendale 2019 – 2021:

 

Scarica qui e compila il questionario predisposto dall’URP ASReM.